[zahy Cazino Time ]
 zahy.ro
 
Questa é una pagina dedicata al gioco d'azzardo per fare capire come chi gioca é sempre truffato. Ho provato a fare questo nella speranza possa essere utile a qualcuno. Se anche solo una persona trarrà insegnamento da questo e smetterà di giocare per me sarà una vitoria enorme. 
Ho voluto inserire anche dei video del mio piccolo amico e spero possano piacervi.
Grazie mille a tutti 
 
 
 
 
 
 

La roulette è un gioco d'azzardo di origine italiana (la girella) introdotto in Francia nel XVIII secolo.

Consiste in un disco, diviso in 37 (o 38, nella roulette americana) settori numerati da 0 a 36 e colorati alternativamente in rosso e nero, mentre lo zero (0), come il doppio zero (00) quando è presente, è normalmente colorato di verde o in bianco (in pochissimi casi); il disco viene fatto ruotare nella sua sede dal gestore del banco (il croupier) che successivamente vi lancia una pallina, originariamente in avorio, oggi in resina o teflon: la pallina viene fatta ruotare in senso opposto a quello della roulette, e si ferma cadendo in uno dei settori numerati, determinando il numero vincente.

Il banco ha una percentuale matematica di vantaggio sul giocatore del 2,7% (1/37) con la roulette francese e quasi il doppio quindi il 5,3% (2/38) con quella americana in quanto è presente il doppio zero.

 

Il Black Jack (in italiano chiamato anche Ventuno) è un gioco d'azzardo di carte che si svolge tra il banco, rappresentato dal casinò, e i giocatori. Vincono i giocatori che realizzano un punteggio più alto del banco e non superiore a 21.

 

Il Gratta e vinci, chiamato anche lotteria istantanea, è un gioco d'azzardo gestito dal concessionario Lotterie Nazionali S.r.l.[1] per conto dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato (AAMS)[2].

Consistono in biglietti di carta, con applicata su una parte del biglietto stesso una superficie nascosta da una parte argentata. Funziona grattando la parte argentata o dorata del biglietto, il quale nasconde l'eventuale combinazione vincente (generalmente simboli o cifre) e il relativo premio in denaro. A partire dal 30 novembre 2006 l'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS), ha introdotto le lotterie istantanee (Gratta e vinci online) con partecipazione a distanza (le cosiddette "lotterie telematiche"). Le lotterie telematiche rappresentano la trasposizione su internet del Gratta e Vinci tradizionale.

 

Tipologie e funzionamento

I casinò online hanno migliorato nel corso del tempo il loro livello di qualità grafica e di gioco. Essi offrono giochi come blackjackpokerbaccaratdadiroulettepunto bancoslot machinevideo poker, giochi con croupier dal vivo, scommessepoker con la sua variante più famosa Texas hold 'em.

Il funzionamento di un casino online è dato da tre componenti principali: il sito web (dal quale si scarica il software), il software del casinò e il server. Il client di gioco contiene tutte le informazioni "locali" (grafica, suoni, animazioni), mentre le decisioni relative alla vincita vengono prese lato server, attraverso un generatore di numeri casuali (RNG).

I casinò online sono accessibili in genere tramite siti web con applicazioni Adobe flash, giocabile direttamente dal browser, su diversi sistema operativi (PC/Windows, Mac, tablet e smartphone) oppure sotto forma di File eseguibili scaricabile dal sito internet o da negozi online (Google Play o iTunes Store) e installabili direttamente dall'utente sul proprio dispositivo fisso o portatile (disponibili per un più ristretto numero di piattaforme).

Nonostante le versioni Flash abbiano subito miglioramenti notevoli, le versioni installabili presentano spesso una grafica e un audio migliori, oltre ad un'esperienza di gioco più realistica; tuttavia scaricare file eseguibili dalla rete costituisce, a detta degli esperti di sicurezza informatica, un elevato rischio, legato soprattutto alla possibile presenza di malware e spyware.

I casinò online danno in genere l'alternativa di giocare inizialmente "per svago" o con "soldi veri". Il gioco per svago permette al giocatore di esercitarsi per migliorare le proprie capacità prima di passare a giocare con soldi veri e ai gestori del casinò di fidelizzare il futuro cliente.

 

Gioco patologico


Nei casinò italiani con licenza AAMS è obbligatorio al momento dell'iscrizione decidere i limiti massimi di deposito e di giocata settimanali; tali limiti non sono modificabili per i 7 giorni successivi, al fine di limitare la possibilità di "farsi prendere la mano" dal gioco. Inoltre è richiesto il documento di identità personale entro un mese dall'iscrizione, in modo da escludere dal gioco i minorenni. È possibile richiedere al singolo casinò di farsi interdire a tempo determinato o indeterminato l'accesso al sito.Il gioco d'azzardo patologico è una diffusa patologia da gioco facente parte del campo delle Internet dipendenze: giocare ai casinò online costituisce per molti un'attività divertente e non è soggetta ad alcuna forma di controllo dei familiari, quindi è più facile che tale passatempo degeneri nella dipendenza, con conseguenze anche gravi per la situazione finanziaria, familiare e sociale del giocatore.

Tali misure non sono tuttavia sufficienti a tutelare le persone predisposte a questo tipo di dipendenza, che necessitano invece di un supporto specialistico. Le persone che ritengono di avere un problema legata al gioco online o offline (o loro parenti e amici) possono rivolgersi per una consulenza al servizio tossicodipendenze (SeRT) della propria Azienda sanitaria locale o a una delle viarie associazioni che si occupano di aiuto e auto mutuo aiuto ai giocatori.

 

Cenni storici

I primi passi verso il mondo del gioco online furono fatti con l'arrivo dei primi software negli anni settanta, che permettevano all'interno dei casinò che le vecchie slot machine fino ad allora dotate della leva per far girare i rulli passassero dal sistema meccanico a quello collegato ad un computer centrale, e più tardi con l'avvento di internet l'attuazione di un sistema che collegasse i computer di giocatori situati in diverse parti del mondo.

I casinò online, come in precedenza i casinò con una sede fisica, anche grazie alla filmografia hollywoodiana, hanno spesso attirato le fantasie delle popolazioni per la possibilità di facili guadagni. Il gioco d'azzardo viene percepito dai suoi utenti per gli aspetti positivi (divertimento, emozione, possibilità di vincite anche elevate) ma possiede anche aspetti negativi, tra i quali la dipendenza da gioco d'azzardo patologico e dilapidazione di ingenti somme.

Alla fine degli anni novanta sono nati i primi casinò online, precursori del gioco d'azzardo via Internet. Poco tempo dopo sono nati i primi regolamenti sul gioco d'azzardo online. Lo Stato precursore fu Antigua e Barbuda dove venne stilato il Free Trade and Processing Zone Act, che permetteva il gioco online con una apposita licenza rilasciata dal ministero del piccolo Stato dei Caraibi.

La software house Microgaming fu la prima casa a lanciare giochi online e a fornire la piattaforma virtuale di gioco via Internet. In seguito nacquero altre software house, come ad esempio la Cryptologic, che svilupparono e migliorarono le tecnologie informatiche al fine di garantire la sicurezza del gioco e delle transazioni di denaro. Ora tutte le transazioni utilizzano una connessione protetta Https.

I casinò sono da sempre sinonimo di ricchezza nella cultura popolare per chi ne detiene il controllo ma, oltre ai casinò, anche le software house e le società che gestiscono i circuiti dell carte di credito fanno grandi guadagni da questo business.

Alcune delle principali software house al mondo nel 2012:

  • Playtech - software online e con download - 1a società mondiale per denaro generato
  • Microgaming - software online e con download - 2a società mondiale per denaro generato
  • Net Ent - software online - detiene il 44% del mercato europeo del gioco senza download nel 2012

Dipendenza da Internet

 

La dipendenza da Internet o Internet dipendenza, meglio conosciuta nella letteratura psichiatrica con il nome originale inglesedi Internet addiction disorder (IAD), è un disturbo del controllo degli impulsi.

Il termine è stato coniato da Ivan Goldberg, M.D., nel 1995. È comparabile al gioco d'azzardo patologico come diagnosticato dal DSM-IV. Nel 2013 è stata inserita nella Session III del DSM-V[1] la proposta di diagnosi di "Internet Gaming Disorder"; si tratta di una diagnosi sperimentale che necessita quindi di ulteriori studi e che non può essere utilizzata a fini legali o assicurativi. Diversi studiosi affermano tuttavia che la dipendenza da Internet non può essere considerata uno specifico disturbo psichiatrico, ma piuttosto un sintomo psicologico che può connettersi a differenti quadri diagnostici e clinici.

Anche in Italia la discussione e lo studio sulla dipendenza da Internet sono ampiamente avviati, e, dal primo lavoro pubblicato in Italia dallo psichiatra Tonino Cantelmi nel 1998[2] sono stati pubblicati numerosi studi, senza però arrivare ad una definizione che sia univoca e accettata da tutti. La diffusione degli smartphone e della connessione permanente negli ultimi anni ha generato, accanto ad una manifestazione patologica della dipendenza da Internet, anche più diffusa difficoltà a gestire la nuova condizione di "sovrabbondanza comunicativa permanente" [3] .

Da novembre 2009 all'Ospedale Policlinico Il Gemelli è stato aperto il primo ambulatorio ospedaliero italiano specializzato nella dipendenza da Internet.[4]

Nel marzo 2014 c'è stato a Milano il "First International Congress on Internet Addiction Disorders" organizzato dal centro ESC[5].